100% Freeware, 100% Indipendente e 200% Nerd!

giovedì 25 dicembre 2014

Buon Natale Timber Fan!

by la redazza tutta

La redazione di Timber Maniacs augura a tutti voi Timber fan un Buon Natale! Che possiate rilassarvi, divertirvi e ricevere in regalo tanti videogiochi!














P.S. Anche se negli ultimi giorni non abbiamo postato nulla, non temete, stiamo semplicemente preparando tanta bella roba che arriverà a breve.
Quindi... stay tuned!

giovedì 4 dicembre 2014

Interstellar - Timber Movie: Un film di 3 ore, ma figo

by Link

Ultimamente su internet si sente molto parlare di Interstellar, il nuovo film di Christopher Nolan. I commenti degli utenti si dividono in due grandi categorie, la prima è “macheccagata, non si capisce niente”, la seconda è “macheffigata, ricorda quasi “2001 Odissea nello spazio”.

Per quanto sia un sacrilegio paragonare qualsiasi pellicola al capolavoro di Stanley Kubrick, devo dire che sono più vicino alla seconda categoria.
  

mercoledì 3 dicembre 2014

Appassionati di anime, un appello importante! (Steins;Gate su Rai 4, il punto della situazione)

by Cloud

Come chi ci segue sulla pagina feisbuk saprà, noi di Timber Maniacs stiamo portando avanti una crociata a favore dell'animazione giapponese e della sua diffusione in Italia. Nel nostro Paese, infatti, Rai 4 è l'unico canale che trasmette nuove serie anime, e c'è il rischio che anch'esso smetta, se gli ascolti di Steins;Gate e de L'Attacco dei Giganti, unica altra serie per ora prevista, dovessero essere deludenti. Sul perché sia importante che in televisione continuino a trasmettere anime, ne ho già parlato in un vecchio post. Letto? Bene, ora sapete che è importante che più gente possibile lo segua.

La nostra campagna non ha avuto finora i risultati sperati, e chiediamo quindi a chiunque legga questo post di spargere la voce tra i suoi conoscenti. Intanto, vorremmo fare chiarezza sulla programmazione dell'anime in questione: dopo l'episodio 12, andato in onda Giovedì scorso, molti hanno pensato che la serie sarebbe stata spostata alle 6 del mattino, ed effettivamente in questi giorni stanno andando in onda dei nuovi episodi di Steins;Gate a quell'orario. Ciò però non vuol dire che la serie abbia cambiato orario: semplicemente, per tutto Dicembre, l'Anime Thursday di Rai 4 si prende una pausa (lo fanno da anni), e a Gennaio la serie ripartirà regolarmente dall'episodio 13, ogni giovedì attorno a mezzanotte, potete verificarlo anche sul sito di Rai 4.

Con questo non ci rimane molto da dire, semplicemente vogliamo invitare tutti voi, se siete veri fan dell'animazione giapponese ed intendete quindi supportarla, a seguire Steins;Gate, che vi piaccia o meno come anime, quando riprenderà su Rai 4, e a spargere la notizia a più persone possibili. 

Il grande scienziato pazzo Kyouma Hououin vuole voi, Timber Fan!

domenica 23 novembre 2014

Dark Souls: Recensione - La Severità del Passato, la Tecnica del Presente, una Pietra Miliare per il Futuro

by Link


Quando si parla di Dark Souls in giro la prima parola che viene in mente è “impossibile”. Su internet ormai da anni Dark Souls è diventato il simbolo del gioco difficile, qualcuno parla anche di eccessiva difficoltà dovuta proprio all’incompetenza degli sviluppatori e non ad una scelta volontaria. Addirittura a volte l’ho sentito definire “il gioco più difficile di sempre”. Ebbene vi dico, non è assolutamente così.
Dark Souls è un gioco perfettamente calibrato, sotto ogni punto di vista: il sistema di gioco, la difficoltà, la trama… ma andiamo con ordine.

sabato 22 novembre 2014

Naruto: Considerazioni Finali! - Timber Manga

by Cloud



Ebbene ragazzi, Naruto è finito. Subito dopo aver letto l’ultimo capitolo, era difficile scrivere un articolo oggettivo sulla serie, ma adesso che l’emozione del momento è passata voglio fare una mia analisi di questa parte finale della serie. Il manga di Masashi Kishimoto è, nel bene o nel male, un’opera che ci ha accompagnati per anni e anni, e per molti è stato addirittura il primo fumetto giapponese a cui si sono appassionati. L’articolo sarà pieno di SPOILER, vi avverto in anticipo, quindi evitate di andare avanti se non avete ancora letto tutto il manga. Sigla (e non fate gli weaboo, so che anche voi ci siete cresciuti):

 

venerdì 21 novembre 2014

Dragon Ball compie 30 anni!

by la redazza tutta

Passano gli anni, passano le mode, ma lui è sempre li, e non si smette mai di parlarne. Esatto, stiamo parlando di Dragon Ball, manga di Akira Toriyama che, grazie anche alla sua trasposizione anime, ha segnato l'infanzia o l'adolescenza di praticamente tutti noi. Dalla sua prima apparizione, sulle pagine di Shonen Jump, sono passati oggi ben 30 anni!

È stata una settimana dura, e, ora come ora, nessuno di noi ha le forze di spendere due parole serie sull'opera, ma sinceramente penso che in questo momento non ce ne sia bisogno. Ci limitiamo quindi, con questa immagine realizzata in fretta e furia, ad augurare un buon compleanno a questo grandissimo fumetto e cartone.


AUGURI DRAGON BALL!

P.S. State tonnati perché nei prossimi giorni arriverà tanta nuova roba sulla pagine virtuali di questo blog!

venerdì 14 novembre 2014

Kingdom Hearts: prequel, sequel e spin-off

by Cloud




Stamattina mi sono svegliato e mi è venuto in mente che su questo blog non ho ancora mai realizzato un articolo su Kingdom Hearts, una delle saghe videoludiche che più mi piacciono, e, per rimediare, ho deciso di dire la mia su un argomento che mi sta molto a cuore.

Dal 2006, anno di uscita di Kingdom Hearts II (fine 2005 in Giappone, per essere precisi), i fan non hanno fatto che pensare al terzo capitolo numerato della saga: quando sarebbe uscito Kingdom Hearts III? Per quale piattaforma? Sarebbe stato all’altezza dei titoli precedenti? 

giovedì 13 novembre 2014

Un messaggio da parte di Snake - Tanti auguri, Schumi! Da 20 anni campione dentro e fuori la pista!


Sono passati 20 anni da quando tu vincesti il tuo primo titolo mondiale, con la Benetton. All'epoca non ero ancora nato, ma immagino che le emozioni che hai vissuto non fossero lontanamente paragonabili neanche a quando conquistasti il tuo primo campionato con la Ferrari.
Tu, figlio di una famiglia della piccola borghesia, ci hai fatto vivere un sogno che sembra uscito fuori da un bellissimo manga o anime, ti sei elevato al di sopra della tua condizione sociale sfavorevole, e, tra mille avversità, sei riuscito a coronare il tuo più grande desiderio: diventare il più grande pilota di Formula 1 della tua epoca, e forse della storia.


venerdì 7 novembre 2014

Il Giardino delle Parole - Timber Romance Anime Project: Parte 3

by Cloud



Il rombo del tuono, nel cielo nuvoloso.

Se dovesse piovere, resterai con me?

Sono queste le parole che Yukino rivolge a Takao il giorno del loro primo incontro, e che vanno ad aprire un film che, in appena 45 minuti, riesce a sprigionare una potenza artistica ed espressiva senza pari. Una piccola gemma che sa dire veramente tanto in pochissimo tempo. Ma andiamo per ordine. 

mercoledì 5 novembre 2014

Doraemon - Il Film (Recensione Senza Spoiler) - Timber Anime/Movie

by Cloud


Quando si va a toccare un personaggio che ha segnato le infanzie di moltissime persone come Doraemon, riproponendolo in computer grafica, è facile deludere i più. È facilissimo, con i modelli 3D, snaturare il design originale dei personaggi, e dare il colpo di grazia al tutto con una sceneggiatura altalenante. Fortunatamente, però, non è questo il caso di “Stand by Me – Doraemon”, da noi arrivato semplicemente con il nome di “Doraemon – Il Film”.

lunedì 3 novembre 2014

Lucca Comics and Games 2014: piccolo resoconto!

by Cloud



Salve a tutti, Timber Fan! Ieri (ormai quasi l'altro ieri, vista l'ora a cui ho pubblicato il post) è stato l’ultimo giorno del Lucca Comics and Games 2014, a cui io, Link, Mago Nero e Black Star siamo stati presenti nei giorni di Venerdì, Sabato e Domenica. Sono state tre giornate stancanti, massacranti, e allo stesso tempo divertentissime. Abbiamo fatto un po’ di acquisti, camminato per le strade di Lucca per cui risuonavano spesso sigle di cartoni animati (specialmente le sere), e dato una speciale sorpresa ad alcuni dei nostri fan più fedeli (e, su richiesta, potremmo espanderla a più gente!). Qui sotto, in particolare, potete vedere il nostro cosplayer ufficiale Fabio “Harlock” Pertempi (apparso nell’articolo sul film in 3D di Capitan Harlock) sfoggiarla per festeggiare il trasferimento al Timber Maniacs Football Club:

mercoledì 29 ottobre 2014

Otaku no Video - Timber Anime: Graffiti of Otaku Generation

by Cloud


Ci troviamo in Giappone nel 1991. A seguito del celebre caso di Tsutomu Miyazaki, l’”assassino otaku” che nel 1989 mutilò ed uccise quattro bambine, i media nipponici trovano negli appassionati di fumetto, animazione, modellismo e hobby affini, i famigerati otaku, un nuovo capro espiatorio per i problemi della loro società, nonché un espediente per fare audience. Le fiere del fumetto erano costantemente assediate dagli addetti della stampa, che trattavano i giovani appassionati come dei fenomeni da baraccone, e la gente comune e credulona non faceva che disprezzarli. È così che il giovane Studio Gainax, reduce dalle sue primissime opere (Nadia e Gunbuster), decide di realizzare due mediometraggi incentrati proprio sul mondo otaku: stiamo parlando di Otaku no Video 1982 e Zoku - Otaku no Video 1985, reperibili in Italia in un unico DVD pubblicato da Dynit, e chiamato semplicemente Otaku no Video. Lo Studio Gainax era inizialmente nato proprio da quattro fissatacci di anime, che decisero di impegnarsi a fondo per passare da semplici fruitori a creatori di animazione. Ebbene, la storia dei due film è (anche) una versione romanzata della scalata al successo dei suoi creatori.


venerdì 24 ottobre 2014

Timber Maniacs @Lucca Comics and Games 2014!

Salve a tutti, cari Timber Fan! Volevamo annunciarvi che, nei giorni di Venerdì 31 Ottobre, Sabato 1 e Domenica 2 Novembre, noi di Timber Maniacs gireremo per la città di Lucca, che sarà invasa dall'immancabile Lucca Comics and Games! Distribuiremo i volantini del blog, incontreremo alcuni amici che in genere non possiamo vedere per colpa della distanza geografica, e per i fan più "accaniti" abbiamo in mente anche una sorpresa, che potremmo in futuro riproporre in scala più vasta...

Sia nel caso ci incontriate, sia nel caso ciò non avvenga, vi auguriamo buon divertimento! E, se ci avrete conosciuti in fiera, e magari vi avremo anche affibbiato un volantino, non mancate poi di passare a salutarci qui o sulla pagina feisbuk!

Buon Lucca Comics and Games a tutti!

martedì 14 ottobre 2014

Cosplayer: la rovina delle fiere del fumetto? - Nerd Philosophy

by Cloud


Che l'ambiente delle fiere del fumetto, dagli anni 90 ad oggi, sia ampiamente cambiato, è un dato di fatto. Se prima questi eventi erano frequentati esclusivamente da appassionati di fumetti, animazione, videogiochi, giochi da tavolo e argomenti strettamente correlati, ora come ora non è raro incontrare, al Romics (per fare un esempio banale), la vostra vicina di casa che non ha mai letto un fumetto in vita sua, o il vostro ex-compagno di classe che si chiedeva perché alla vostra età guardaste ancora i cartoni. Inoltre, anche l'organizzazione stessa delle fiere, e gli ospiti invitati, sono cambiati enormemente: gli autori emergenti di fumetti hanno sempre meno spazio, e gli stand che vendono gadget sono sempre più invasivi rispetto a quelli che si occupano di fumetti o DVD. Adesso, senza stare ad analizzare il cambiamento nel "mondo nerd" degli ultimi anni, vorrei focalizzarmi un attimo su quella che secondo molti è la principale causa di questa deriva "casual" delle fiere del fumetto: il cosplay.

giovedì 9 ottobre 2014

The Animatrix - Timber Anime/Movie

by Cloud

Che la trilogia di Matrix sia una gran figata, specialmente il primo film, lo sapete già. Ciò che forse non sapete, però, è che i fratelli Wachowski, autori di questo cult del cyberpunk, furono pesantemente influenzati dall'animazione giapponese e dalle sue tecniche visive, e che dopo l'uscita del primo Matrix decisero di collaborare con alcuni dei più geniali registi, sceneggiatori e animatori giapponesi per creare una serie di corti che, alternando computer grafica e disegni tradizionali, andasse a espandere l'universo del loro film. E fu così che nacque Animatrix, raccolta di cortometraggi del 2003 di cui andrò a parlarvi oggi.

Comprai il DVD di Animatrix qualche tempo fa, ma per un motivo o per un altro ho sempre rinviato la sua visione. Così, di recente, non avendo nulla da fare (cosa che mi capita molto raramente), mi sono sparato di fila tutti e 9 i cortometraggi che lo compongono, e anche buona parte degli extra. I corti sono (quasi) tutti geniali e pieni zeppi di stile, e ve ne parlerò analizzandoli uno per uno:


lunedì 6 ottobre 2014

Un messaggio da parte di Snake - pregate per Jules Bianchi.


Oggi, mentre noi di Timber Maniacs eravamo innocentemente a divertirci al Romics, durante il Gran Premio del Giappone di Formula 1 un giovane pilota francese, Jules Bianchi, ha avuto un gravissimo incidente, andando a sbattere violentemente in un fuoripista contro una gru che stava tirando via un'altra vettura incidentata. E' stato ricoverato in terapia intensiva, dopo un lunghissimo intervento chirurgico al cervello, e le sue speranze di vita sono appese a un filo.
Chiedo non solo a voi, ma anche ai miei amici di Timber Maniacs di pregare per lui. Ha solo 25 anni, il sogno di diventare un pilota della Ferrari e tutta una vita davanti. In lui ci possiamo trovare tutti noi ragazzi, ed è anche un pilota per il quale personalmente simpatizzo.
Oggi abbiamo avuto un'ulteriore conferma dei rischi della Formula 1, soprattutto quando a gestirla ci sono persone totalmente incapaci di discerne le stupidaggini dalle questioni serie (come far continuare una gara in una situazione meteorologica assolutamente proibitiva e pericolosa per i piloti e gli addetti ai lavori). 
A tutti voi appassionati e non di F1, che credete che nella vita bisogna essere felici di fare quel che ci piace fare e che bisogna seguire i propri sogni, pregate per Jules Bianchi, che è un ragazzo come tutti noi, che voleva realizzare il suo sogno di diventare un pilota della Ferrari, e ora invece neanche si può essere certi che supererà questa notte.
Ringrazio tutti voi per la comprensione, e la blogger Milù Sunshine per l'immagine creata da lei per Jules.
David Snake.






martedì 30 settembre 2014

Timber Maniacs Live @Romics!

Ciao ragazzi! Scrivo questo piccolo post per annunciarvi che, Domenica 5 Ottobre, la redazione di Timber Maniacs al completo sarà presente al Romics, in un gruppo di cosplay fighissimo che non vi anticipo perché sarà una sorpresa!

Nel caso ci siate anche voi, fatecelo sapere in un commento, e se ci avete incontrati in fiera, non mancate poi di fare un salto qui (o sulla pagina feisbuk) a salutarci!

Buon Romics a tutti, spero vi divertiate!


lunedì 22 settembre 2014

Zero no Tsukaima - Timber Romance Anime Project: Parte 2

by Cloud

 Salve Timber Fan, e ben tornati al secondo appuntamento del Timber Romance Anime Project (che abbreviato diventa TRAP, l'ho scoperto da poco ma è figo), trilogia di articoli sugli anime di genere sentimentale. Il primo articolo è stato su Toradora!, mentre in questo, come avrete già capito se sapete leggere, parlerò di Zero no Tsukaima. La serie, prodotta da J.C. Staff, è composta di 4 stagioni, ciascuna di 12 episodi, ed è tratta da una light novel di Noboru Yamaguchi, morto prima di poterla concludere (il finale è stato quindi creato apposta per l'anime).

mercoledì 17 settembre 2014

Rush – Timber Movie: La Formula 1 secondo Richie Cunningham

by Snake




James Hunt e Niki Lauda. Questi non sono solo i nomi di due dei più grandi piloti di Formula 1 di tutti i tempi, ma rappresentano anche un periodo di grande importanza per le nostre vite, ovvero gli anni Settanta. Basta sapere che, per la gioia di noi nerd, proprio nel 1976 (anno in cui è ambientato per la maggior parte del tempo il film) due giovani programmatori di nome Steve Wozniak e Steve Jobs fondarono la Apple Computers, e che inoltre l’anno prima nacque ad Albuquerque (e qui c’entra qualcosa pure Bugs Bunny) la Microsoft.
Sono anche gli anni nei quali non c’era ancora lo spauracchio dell’AIDS (che sarebbe arrivato in America ed Europa poco tempo dopo), quindi il consumo di droga e il sesso fine a sé stesso erano la “moda” del momento.

Child of Light - Recensione: La poesia fatta videogioco!

by Cloud

 Capita, ogni tanto, che una software house su cui non punteresti nulla ti tiri fuori una roba inaspettata. Capita, che tra un Assassin's Creed e l'altro, Ubisoft faccia uscire così dal nulla una robetta come questo Child of Light. Un giochino scaricabile (per quanto le versioni PC e PlayStation abbiano avuto una Limited fisica) con talmente tanto stile che basterebbe per due giochi. Ma andiamo per ordine...

10.000 visualizzazioni!

Ciao a tutti, o voi Timber Fan!

Grazie al vostro supporto, sono lieto di annunciare che proprio oggi il nostro blog ha raggiunto le 10.000 visualizzazioni! Non è un grandissimo traguardo, ma è un primo passo importante per capire che forse non siamo solo noi che ricarichiamo le pagine!

Spero che diventiate sempre di più, ma nel frattempo, per ringraziare chi già ci segue, il meglio che posso offrirvi è questo "autoritratto" realizzato al volo.

Grazie di cuore da parte mia, di Mago Nero, di Link, di Snake e di Black Star!

 

lunedì 15 settembre 2014

Si alza il vento - Timber Anime/Movie: Il capolavoro finale del Maestro Miyazaki!

by Cloud

Se su queste pagine non ho ancora mai parlato di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli, è semplicemente perché volevo prima riuscire a scrivere un articolo che rendesse giustizia a questa fabbrica di sogni, e non si tratta di una cosa facile. Questo perché io vado letteralmente matto per i film dello Studio Ghibli, che mi hanno profondamente influenzato come appassionato di animazione e come persona. Posso tranquillamente dire che se non avessi mai visto capolavori come Porco Rosso, La Città Incantata, Principessa Mononoke o Totoro, non sarei lo stesso. Dopo aver però visto, Sabato sera, quello che rimarrà l'ultimo film diretto da Miyazaki-sensei, ho preso il coraggio a due mani e ho deciso che non poteva esistere momento più adatto per cominciare a parlare di questa mia grande passione.

mercoledì 10 settembre 2014

Steins;Gate su Rai 4, un momento di attenzione

by Cloud

Miei cari Timber Fan, vi chiedo un attimo d'attenzione, nel caso vi interessiate di animazione giapponese. 

Domani, 11 Settembre, attorno a mezzanotte andrà in onda su Rai 4 il primo episodio di Steins;Gate. Che la serie in questione vi interessi oppure no, dovete sapere che ora come ora Rai 4 è l'ultimo canale televisivo ad acquistare e trasmettere nuovi cartoni giapponesi, e che Steins;Gate, nel caso di bassi ascolti, potrebbe essere l'ultima serie che trasmettono. Se non volete assistere alla fine degli anime con doppiaggio italiano (che, poche storie, è uno dei migliori al mondo), vedete come minimo il primo episodio, e spargete la voce a più gente possibile di fare altrettanto! 

Ah, un piccolo aggiornamento sulla faccenda: Animeclick, sito molto vicino all'emittente televisiva, sostiene che Rai 4 abbia già acquistato un'altra serie per il 2015, di cui sarà svelato a breve il nome, ma il discorso non cambia. Se Steins;Gate farà buoni ascolti il canale sarà maggiormente motivato ad investire sul settore, e magari a spostare le serie ad orari più accessibili.

Grazie per l'attenzione dal vostro Cloud!

L'anime di One Piece... èbbello! - Timber Anime/Manga

by Link

Credo che dopo aver letto il titolo buona parte dei lettori di One Piece mi vorranno menare, e io gli rispondo: “FATEVI SOTTO!”. Comunque era doveroso difendere l’anime di One Piece, criticato da praticamente chiunque legga il manga per motivi più o meno validi. Quello che voglio fare con questo articolo è commentare tutti i motivi che ho sentito per dire che questo anime sia brutto e vedere se lo è per davvero. I motivi sono più o meno questi: “Rufy si chiama Rubber”,  “i filler sono tanti e noiosi”, “alcune scene sono modificate”, “alcune scene non hanno senso”, “non ci sono le miniavventure”. Tutti queste argomentazioni (a parte la prima) sono interessanti ma commentiamole una per una. La prima non credo ci sia bisogno di spiegarla, lo sappiamo che alla emittente televisiva che trasmette One Piece (non credo ci sia bisogno di dirne il nome), almeno fino a poco tempo fa, piaceva ogni tanto (o ogni poco) cambiare i nomi dei personaggi per renderli più facili da ricordare per i bambini. Non che Luffy sia un nome così difficile da ricordare. Sì, Luffy, non Rufy (ho scritto questo articolo perché fanno i pignoli su tutto, allora facciamolo anche con i nomi). E ovviamente poi questo “difetto” riguarda solo la versione italiana, che c’entrano i poracci della Toei? Quindi andiamo avanti. 

mercoledì 3 settembre 2014

Toradora! - Timber Romance Anime Project: Parte 1

by Cloud

Da oggi inizia, sulle pagine virtuali di questo blog, un piccolo progetto di mia iniziativa, dal pomposo titolo di “Timber Romance Anime Project”. Qualche tempo fa, mi è capitato di guardare diversi anime di genere sentimentale, genere di cui non ho mai parlato in questa sezione anime/manga perché, tutto sommato, non rientra esattamente tra i miei preferiti. Inizia però qui una trilogia di articoli, in cui analizzerò uno per uno tre anime di tale categoria, e su cui ho pareri ben diversi, come potrete constatare.
Il primo, come immaginerete (e grazie tante, avete letto il titolo) è Toradora!, basato su una light novel scritta da Yuyuko Takemiya e illustrata da Yasu. La serie è stata prodotta dalla J.C. Staff e trasmessa da TV Tokyo dal 2 ottobre 2008 al 25 marzo 2009.

domenica 31 agosto 2014

New Nintendo 3DS: Facciamo chiarezza

by Cloud

Nonostante sia appena tornato in Italia, e abbia un sacco di cose da sistemare, ci tenevo tantissimo a dire la mia su una questione che ha messo parecchio scompiglio nel mondo nerd: l'annuncio, all'ultimo Nintendo Direct, del "New Nintendo 3DS".

 

domenica 24 agosto 2014

Timber Express 999

Per festeggiare i 999 "mi piace" (eh sì, festeggiare i 1000 è troppo mainstream) della nostra pagina feisbuk, pur stando in viaggio e non avendo dietro tutti gli strumenti necessari per disegnare e scannerizzare decentemente (la foto l'ho fatta con il cellulare...), ho preso il primo foglio da disegno, la prima matita e la prima gomma che ho trovato, e ho realizzato questo:


Come disegno non è proprio perfetto, diciamo, ma è un modo (in stile Matsumoto) di dire grazie a tutti voi che, qui o su Facebook, ci seguite. 
Grazie a tutti, e vogliamo vedervi ancor più attivi nel commentare per sapere cosa pensate dei nostri articoli!

giovedì 21 agosto 2014

Tales of Xillia - Recensione: La nascita di un nuovo amore!

by Cloud

A volte, la fine di qualcosa a cui si è appassionati può portare ad esplorare nuove frontiere. Se finisce la tua serie TV preferita, è probabile che tu cominci a vederne un’altra. Se finisce il tuo fumetto preferito, è probabile che tu vada a cercarne di nuovi. E, allo stesso modo, la “fine” del Final Fantasy che tanto amavo mi ha portato a cercare una nuova serie di riferimento in ambito JRPG, quella serie della quale seguire ogni notizia, di cui aspettare ogni nuovo gioco con ansia, e dalla quale sapere che non sarai mai deluso. Dopo tanto cercare, ho finalmente trovato “quella serie”, e si tratta proprio di Tales of. Questa serie JRPGistica è molto diversa da Final Fantasy, a partire dal fatto che la serie del Chocobo, nella sua epoca d’oro, ha sempre avuto combattimenti a turni, mentre i titoli Namco propongono, fin dal primo Tales of Phantasia per SNES, frenetiche battaglie action. Ciò che le due serie hanno però in comune (se consideriamo solo i primi dieci Final Fantasy), è una grande identità e solidità di gameplay. Ogni titolo va infatti, in entrambe le saghe, a migliorare ed innovare la formula del predecessore, senza però tradirne lo spirito. 

domenica 17 agosto 2014

Mondiali Pokémon 2014: Se Jun Park è il campione!

by Link

Vedete il coreanozzo con la faccia da ebete al centro di questa foto? Bene, sappiate che è appena diventato il nuovo campione mondiale di Pokémon!

Se Jun Park è il giocatore ideale di Pokémon: ha basato la sua squadra su Pachirisu, Pokémon praticamente inutilizzato nel battling competitivo (e di cui anche io, da genio indiscusso, avevo intuito il potenziale qualche tempo fa) ma sicuramente adorato dal pubblico femminile (cosa che gli porterà mooolte fan). Calmissimo prima e durante la finale, contro l'americano Jeudy Azzarelli (che invece era teso come la corda di una Les Paul), si è poi sfogato per bene dopo facendo uno Shoryuken e innalzando il suo glorioso peluche di Pachirisu (almeno ha dimostrato di non essere un robot, a differenza di altri vincitori a cui sembrava che non gliene fregasse niente).

Questa edizione del Pokémon World Championship è riuscita tutto sommato a soddisfarmi, nonostante la delusione per l'eliminazione alla fase preliminare di tutti gli italiani, compreso il campione in carica Arash Ommati. Nelle fasi finali, infatti, ho deciso di tifare per Se Jun Park perché, già dalle edizioni passate, ha sempre usato Pokémon snobbati dai più inventando strategie uniche. Complimenti Se Jun, e tutti voi Timber Fan, ricordate una cosa: tra qualche anno, ad alzare quella coppa con Pikachu, ci sarò io!!!

venerdì 15 agosto 2014

La "vera" next-gen

by Link



Buon ferragosto Timber Maniaci! Vi prego di commentare questo post perché voglio proprio sapere che cosa ne pensate.

Per introdurre la questione di oggi dobbiamo tornare qualche anno indietro, diciamo nel 2006, all’inizio della ormai passata settima generazione di console. La Nintendo aveva pubblicato l’anno prima il Wii, una console molto meno potente delle sue avversarie ma che, in compenso, era basata su un rivoluzionario controller che permetteva di giocare non solo con i pollici e con gli indici ma con tutto il corpo. Ecco alcune considerazioni che si sentivano in giro, soprattutto da parte dei fanboy Sony e Microsoft: “c’è ma ke skifo, la Wii è old gen, non cia la graffika realistica, non è neanke in accaddì, e poi ke rottura giokare cn i sensori di movimento, molto mejo i pulsanti!!!111”.
 


Addirittura ho sentito qualcuno che preferiva la versione GameCube di The Legend of Zelda: Twilight Princess (che ho recensito qui) rispetto a quella Wii, perché sul buon vecchio cubo si usavano i pulsanti e non i sensori di movimento (quando secondo me questi ultimi non hanno che giovato, seppur in minima misura, al gameplay del gioco). Cosa penso io sulla “questione Wii” l’ho già ripetuto diverse volte e non lo farò di nuovo. Torniamo però al presente: qualche tempo fa, siccome non avevo niente da fare, mi è capitato di vedere sul canale YouTube “Parliamo di Videogiochi” un video dove veniva mostrata l’accoppiata Oculus Rift (il coso per la realtà virtuale che immagino conosciate un po’tutti) e Razer Hydra (praticamente un Wiimote per PC) che permetteva di giocare a un FPS praticamente come se si fosse all’interno del gioco. E i commenti sotto: “Fantastico!” “Keffigata!11” “Questa sì che è la vera next gen, altro che PS4 o Xbox One!”.

venerdì 8 agosto 2014

Intervista al Magiustra! (Roberto Magistretti)

by Cloud, Link & Mago Nero



Qualche giorno fa, io, Link e Mago Nero abbiamo intervistato il mitico Roberto Magistretti, aka Magiustra, storico ex-redattore di Nintendo – La Rivista Ufficiale (alla cui chiusura ho anche dedicato un post un anno circa fa) e di PlayStation Magazine (sotto lo pseudonimo di “Conflitto”), e di recente approdato su IGN Italia. Il Magiustra si è sempre distinto per la qualità e l’originalità dei suoi articoli, specialmente per quelli che ha scritto per PSM come Conflitto, dimostrandosi uno dei personaggi di maggior spessore nella stampa videoludica italiana. In occasione dei 25 anni di The Legend of Zelda, nel 2011, ha anche tenuto una conferenza in onore di esso alla GamesWeek di Milano con il supporto di Nintendo Italia. Vi invito quindi a prendere una bella bibita fresca e a godervi la spassosa intervista!
 



Cloud: Piacere di conoscerti, Magiustra! Io sono Cloud, caporedattore del blog, e loro sono il retrogamer Link e il fido Mago Nero. Come immaginerai abbiamo molto apprezzato il tuo lavoro su NRU e PSM, e siamo contenti di rivederti in attività su IGN!

Magiustra: Grazie ragazzi, siete troppo gentili.

 L'ultimo numero della mitica NRU

Cloud: Dalla chiusura di NRU al tuo arrivo su IGN è passato all’incirca un anno. In questo lasso di tempo, di cosa ti sei occupato?

mercoledì 6 agosto 2014

Re Gaius - Character Tribute

by Cloud

Come chi segue la nostra fanpage su Facebook già saprà, è in arrivo una mia recensione su Tales of Xillia. Nel frattempo, però, non potevo resistere alla tentazione di fare un nuovo Character Tribute, e guarda caso mi è venuta voglia di parlare proprio di un personaggio di questo bellissimo JRPG.  

 Il personaggio in questione è Re Gaius, sovrano del regno di Auj Oule. Partiamo dal suo aspetto fisico: sguardo da duro, completo da battaglia rosso fiammante e capelli lunghi gli danno fin dal primo sguardo grande carisma, e rispecchiano bene le sue qualità di spadaccino. Gaius è infatti un maestro di spada, e possiede una forza tale da far tremare persino gli dei.

Il suo più grande potere è però la determinazione a difendere il suo popolo, una volontà d'acciaio che lo porterà spesso a compiere scelte dure, ma totalmente in linea con i suoi ideali. Queste sue qualità gli permetteranno di riunire l'intero continente di Rieze Maxia (dove hanno luogo la maggior parte degli eventi del gioco) sotto il suo pugno di ferro, per poi imbarcarsi in un'impresa ancor più grande. 


venerdì 1 agosto 2014

Mario Kart 8 - Recensione: Le corse arcade allo stato dell'arte.

by Mago Nero

Ciao a tutti, miei cari Timber fan. Il vostro Mago Nero ha deciso di tornare al lavoro con la recensione di un gioco veramente straordinario: Mario Kart 8.

Come probabilmente saprete se seguite il blog, ogni capitolo di Mario Kart mi ha regalato ore e ore di divertimento (e sfide redazionali in cui spadroneggiavamo io e Link) ma questa nuova iterazione per Wii U, a mio avviso, li batte proprio tutti. Andiamo a spiegare il perché.

lunedì 28 luglio 2014

Che bel "gioco"!

by Link


Qualche settimana fa, guardando l’E3 in diretta (anche la conferenza Sony alle 4 di notte, povera la mia salute) ho notato una cosa che mi ha fatto rodere non poco: se escludiamo il Treehouse di Nintendo (grande idea, e spero che dall’anno prossimo tutte le Software House la imitino), di quasi tutti i giochi che venivano mostrati non si vedeva un cavolo del gameplay, ma solo qualche filmato di computer graffika più o meno pompata. Ora dico io, se non vedo come sarà il cavolo di gameplay, come faccio a dire se il gioco sembra bello o meno? E invece il popolo della rete se n’è subito uscito con: “keffigata! Anciarted 4!”, oppure: “Bloodborne è bellissimo!” (prima ancora di vedere i video di gameplay presi dalla demo li presente, e che non sono certo stati trasmessi nella conferenza). Ora ok, anche io quando ho visto il logo “From Software” e Hidetaka Miyazaki ho detto “evvai, il nuovo gioco di quello di Dark Souls”, ma il punto è un altro. Se voi dite che il gioco vi sembra figo solo per un filmato in computer grafica, allora vuol dire che non ve ne frega niente del fulcro del gioco, di quello che lo fa essere tale, ossia il gameplay, ma solo del contorno. Perché, se non l’aveste notato, nel termine “videoGIOCO” c’è la parola “GIOCO”, e un motivo ci sarà...
 
Che poi, Dark Souls è un ottimo esempio di come la trama dovrebbe essere gestita in un videogioco...


domenica 20 luglio 2014

Capitan Harlock (film) - Timber Anime/Movie

by Cloud


Uscito nel 2013 in Giappone e il primo di quest’anno nei cinema Italiani, questo nuovo film dedicato a uno dei più famosi e carismatici personaggi dell’animazione giapponese ha fatto molto discutere gli appassionati, e noi di Timber Maniacs cercheremo quindi di dare una nostra personale opinione in merito.






IMPORTANTE: Leggete fino alla fine perché ci sarà una sorpresa che non vogliamo anticiparvi!


giovedì 17 luglio 2014

La mia esperienza con: PSP

by Link



Ed ecco che dopo una lunga pausa, torna il grande Link. In questo articolo vi voglio parlare della mia personale esperienza, attraverso i titoli più significativi, con la prima console portatile di Sony: la PSP.
Cominciamo con il dire che la PSP si è dovuta scontrare con il Nintendo DS, ad oggi la console più venduta di tutti i tempi, e che io in particolare adoro per via di Mario Kart, dei Pokémon, dei due Zelda (anche se il secondo potevano anche differenziarlo un po’ di più) e di tutti i gioconi che il due schermi Nintendo ha ospitato, specialmente del genere JRPG. Se oggettivamente dovessi dire quale delle due portatili sia stata la migliore, mi toccherebbe dire il DS, ma ciò non significa che la PSP non mi abbia regalato (un corno, i giochi li ho pagati) ore di grande divertimento, anzi.
La PSP è per me importante anche perché fa parte della settima generazione di console, la generazione in cui sono cresciuto come persona ma soprattutto come gamer, la generazione in cui sono passato da “keffigo, è uscito il nuovo gioco di dragonbòl” a “certo che Dark Souls è molto più facile di quello che dicono, se fosse uscito negli anni ottanta/novanta nessuno l’avrebbe ricordato per la sua difficoltà”. 

mercoledì 16 luglio 2014

Timber Maniacs Strikes Back!




Salve a tutti, o voi Timber Fan! È il vostro Cloud che vi parla, ed è lieto di annunciare che il nostro blog torna oggi più potente che mai! 


Il ritorno non sarà certo indolore: oltre alle innovazioni grafiche che avrete già notato, abbiamo in serbo per voi un paio di sorprese niente male, che scoprirete nei prossimi giorni. Anche gli altri articoli, poi, sono stati scritti con passione e carattere, e non vi lasceranno di certo indifferenti.

Insomma, bentornati a noi, e a voi Timber Fan, seguite le nostre gesta e spero che vi divertiate!

mercoledì 11 giugno 2014

E3 2014: i 15 giochi più interessanti secondo Timber Maniacs

by Cloud


Nonostante i numerosi impegni di questo periodo, che tengono il blog attualmente in uno stato di “pausa”, mi sento in dovere di dedicare questo (relativamente) piccolo articolo all’ultima edizione dell’Electronic Entertainment Expo, meglio nota con il nome di E3, la più importante fiera dedicata al mondo dei videogiochi al mondo, tenuta in questi giorni a Los Angeles.

Dopo aver visto le conferenze di Microsoft, EA, Ubisoft, Sony, e il Nintendo Digital Event (a cui è seguito il Treehouse, evento con la stampa in cui è stato possibile vedere più da vicino nuovi titoli e capire meglio i progetti di Miyamoto), possiamo dire che questa sia stata un’ottima edizione dell’E3, a differenza di quella dell’anno scorso, in cui Sony spadroneggiò, più che per annunci interessanti relativi alla propria console, per le limitazioni che Microsoft sembrava voler mettere alla propria console (fortunatamente eliminate dopo il dissenso generale), per una presentazione sottotono di Nintendo (che, alla sua prima conferenza digitale, non riuscì a differenziarla da un normale Nintendo Direct), e per la scelta assai riuscita di mostrare nella sua presentazione i due multipiattaforma Final Fantasy XV e Kingdom Hearts III (tra l’altro entrambi ben lontani dall’uscita e non presenti a questa edizione della kermesse losangelina).


Quest’anno, invece, non c’è stato un netto predominio di nessuna delle hardware house, ma tutte e tre hanno proposto, ciascuna in maniera diversa e secondo la loro “filosofia”, tanti nuovi giochi interessanti e nuovi aspetti su titoli già annunciati: qualsiasi console scegliate per giocare, nei prossimi mesi o nel prossimo anno, avrete sicuramente pane per i vostri denti. 


Un articolo che copra tutto l’evento sarebbe uno sforzo immane e anche piuttosto inutile, visto che potete recuperare le news su quanto annunciato e mostrato su qualsiasi sito specializzato. Ciò che, come sempre, noi di Timber Maniacs vogliamo offrirvi, è la nostra personale opinione sull’evento, e in particolare su una manciata di titoli che ci hanno particolarmente colpiti, e che vorremmo invitarvi a tenere d’occhio. Mettetevi quindi comodi, magari con una bella bibita fresca, e leggete quali, secondo noi, sono stati i 15 giochi più interessanti di questo E3 2014:

martedì 3 giugno 2014

Avviso importante, leggete Timber Fan!

Ciao ragazzi, per un po' di tempo, noi di Timber Maniacs non pubblicheremo nuovi articoli, in quanto al momento siamo quasi tutti impegnati con diverse faccende lavorative o di studio, ma non disperate: quest'estate saremo tutti per voi, con un mare di nuovi articoli!

Nel frattempo, se avete qualche idea, e volete consigliarci qualche articolo che potremmo realizzare al termine di questo periodo "morto", non esitate a scrivercelo nei commenti! 

Un saluto dal vostro Cloud, stay tuned!

giovedì 8 maggio 2014

Xenoblade Chronicles: Guida alle abilità e alle gemme - Magia Nera

by Mago Nero



Ciao a tutti cari Timber fans e ben tornati a Magia Nera. Questo è il primo articolo su uno dei miei giochi preferiti (forse il mio preferito in assoluto): Xenoblade Chronicles. In futuro arriverà anche una recensione di questo capolavoro ad opera di me e Link, portate pazienza perché sarà un pezzo veramente ben fatto!
Intanto, in questo articolo, vi dirò come strutturare una bella squadra, quali abilità mettere perché funzioni come si deve (per comodità le sottolineerò), e per finire, che gemme indossare per potenziare queste abilità. Senza aggiungere altro, ecco a voi la guida.

La squadra che uso io nella maggior parte dei casi è composta da Shulk, Reyn e Fiora. Mi piace perché, con una buona combinazione di mosse non troppo difficili da eseguire, è in grado di infliggere parecchi danni ad ogni tipo di nemico. Per cominciare, bisogna utilizzare le abilità di Shulk che infliggono fiaccamento, quali Colpo in Salto e Spazzata, per poi far entrare in gioco Reyn con Affondo brutale per atterrare il nemico colpito. Una volta atterrato, tutti e tre avranno la possibilità di infliggere lo stordimento al nemico con le rispettive abilità ossia, Colpo ruotato, Impatto a croce e Colpo di scudo. Una volta che il nemico sarà stordito, potrete infliggergli moltissimi danni con Colpo proditorio di Shulk (che usato alle spalle infligge danni doppi) e Lama di lancia di Fiora (che infligge danni tripli su un nemico atterrato). La cosa più bella di questa squadra è che, anche ci si trova a fronteggiare un nemico che difficilmente può essere atterrato, i danni che infligge sono comunque molto alti.

mercoledì 7 maggio 2014

Mario Kart Wii: The Last Tournament

Il 20 Maggio chiuderanno i server della Nintendo Wi-fi Connection su Nintendo DS e Wii: quale modo migliore, allora, di dargli l'addio se non con un bel torneo online a quello che è stato il titolo più giocato online sul Wii?

Il 17 Maggio, alle ore 20:00, non perderti il Mario Kart Wii: The Last Tournament, organizzato dallo staff di Timber Maniacs. Si svolgeranno 3 Gran Premi in singolo da 4 gare, e alla fine si sommeranno i punti ottenuti da ogni giocatore nel corso dei tre tornei. La stanza sarà creata da Link, voi dovrete solo andare su Amici e unirvi ad essa.
Il vincitore riceverà una speciale sorpresa da parte dello staff di Timber Maniacs. In gara ci saranno anche i nostri redattori Link e Mago Nero, sarete in grado di batterli?

Anche se non siete bravissimi, comunque, non preoccupatevi, il torneo ha lo scopo principale di divertirsi e celebrare la carriera del Wii, senza pensare al risultato.

Per iscrivervi, scriveteci nei commenti qua sotto, o sulla pagina Facebook nell'apposito post, il vostro codice amico di Mario Kart Wii, e aggiungete alla vostra lista amici Link, di cui troverete il codice qui sotto:

1249-7777-6024

In caso di problemi tecnici per i quali la gara dovesse interrompersi (ovvero, se si dovesse scollegare Link), si ripeterà il Gran Premio in corso.

Cosa aspettate? Iscrivetevi e buon divertimento!


venerdì 2 maggio 2014

Moritaka Mashiro - Character of the Week

by Link

Bentornati a Character of the week, cari Timber-fans. Siccome un paio di settimane fa il caro Black Star ha parlato di un personaggio di un manga invece che di un videogioco ho deciso di copiar… seguire il suo esempio. Oggi infatti vi parlerò di Moritaka Mashiro, detto “Saiko”, protagonista di Bakuman, manga del duo Ohba/Obata (quelli di Death Note) che potrei recensire prima o poi.

Fin da bambino, il nostro Moritaka ha sempre avuto una grande passione per i manga e per il disegno ma, alla morte del suo adorato zio mangaka, perderà ogni interesse per il fumetto, e passerà i suoi giorni senza aver ben chiaro cosa voglia ottenere della vita.
All’età di 14 anni, per un avvenimento quasi casuale, il suo compagno di classe Akito Takagi, asso delle sceneggiature, scoprirà la sua bravura nel disegno, e gli proporrà di perseguire assieme a lui il sogno di diventare un duo di affermati mangaka. Da quel momento la vita di Mashiro cambierà completamente: il ragazzo, finalmente determinato a raggiungere uno scopo, passerà tutto il suo tempo a disegnare e a migliorarsi sempre di più, anche sacrificando molte ore di sonno (e il risultato saranno delle occhiaie degne di L).

mercoledì 23 aprile 2014

Mostri di Monster Hunter 3 Ultimate (Liv. 5) - Magia Nera

by Mago Nero

Ciao e bentornati alla nostra settimanale guida ai mostri di Monster Hunter 3 Ultimate. Senza troppi giri di parole, andiamo a vedere i mostri di livello 5.

 

Missioni di Liv. 5:

lunedì 21 aprile 2014

Joel - Character of the Week

by Snake

Finalmente, dopo una serie di vicissitudini che mi hanno portato ad allontanarmi dal sito, ma non di certo dalla redazione (si potrebbe scrivere un libro su ciò che sto patendo ancora oggi), riecco a voi il vostro carissimo Serpente Solido!
E come festeggiare al meglio il mio ritorno senza un bel articolo, con precisione un bel Character of the Week (anticipato di un giorno come regalo per riconsolarvi della fine delle vacanze di Pasqua)? E’ il mio primo articolo in questa rubrica, quindi spero di non combinare casini.

Come pensate che possa cambiare la vita di un comunissimo uomo se da un giorno all’altro un fungo parassita cominciasse a infettare la popolazione umana, facendo totalmente impazzire gli ammalati e trasformando il mondo in un inferno, aggiungendo anche la perdita degli affetti più cari?
E’ da questa premessa che nasce Joel, protagonista di The Last of Us, ultima fatica del team Naughty Dog (quelli di Uncharted, Jak e Crash Bandicoot, per chi non lo sapesse).

Nell’anno 2013 Joel è un padre divorziato texano sui 35 anni che è costretto a crescere da solo la sua figlia dodicenne Sarah. E’ un uomo semplice, che, nonostante la crisi economica che imperversa nel nostro pianeta, riesce con tanti sforzi a stare dietro sua figlia e ad avere un dignitoso stile di vita.
La notte successiva al giorno del suo compleanno, nel quale la figlia gli ha regalato un orologio che diventerà un elemento onnipresente nel gioco, il suo mondo viene totalmente distrutto dall’inizio di un’epidemia di Cordyceps, un fungo parassita mutato che attacca gli esseri umani, trasformandoli in mostri privi di sentimenti. Joel, suo fratello Tommy e Sarah cercano di fuggire dalla città, ma il caos generale scatenato dalla popolazione terrorizzata prima li rallenta, e poi li coinvolge in un incidente in cui la piccola si rompe una gamba. Joel e Sarah vengono scambiati come infetti da un soldato che, costretto dai suoi superiori, spara contro i due, ferendo mortalmente la bambina. Prima che lui possa fare lo stesso con l’uomo, Tommy ricompare, uccidendo il militare con un colpo di revolver alla testa, ma gli sforzi dei due per salvare Sarah sono inutili, e la ragazzina muore tra le braccia del disperato padre.