100% Freeware, 100% Indipendente e 200% Nerd!

domenica 31 agosto 2014

New Nintendo 3DS: Facciamo chiarezza

by Cloud

Nonostante sia appena tornato in Italia, e abbia un sacco di cose da sistemare, ci tenevo tantissimo a dire la mia su una questione che ha messo parecchio scompiglio nel mondo nerd: l'annuncio, all'ultimo Nintendo Direct, del "New Nintendo 3DS".

 

domenica 24 agosto 2014

Timber Express 999

Per festeggiare i 999 "mi piace" (eh sì, festeggiare i 1000 è troppo mainstream) della nostra pagina feisbuk, pur stando in viaggio e non avendo dietro tutti gli strumenti necessari per disegnare e scannerizzare decentemente (la foto l'ho fatta con il cellulare...), ho preso il primo foglio da disegno, la prima matita e la prima gomma che ho trovato, e ho realizzato questo:


Come disegno non è proprio perfetto, diciamo, ma è un modo (in stile Matsumoto) di dire grazie a tutti voi che, qui o su Facebook, ci seguite. 
Grazie a tutti, e vogliamo vedervi ancor più attivi nel commentare per sapere cosa pensate dei nostri articoli!

giovedì 21 agosto 2014

Tales of Xillia - Recensione: La nascita di un nuovo amore!

by Cloud

A volte, la fine di qualcosa a cui si è appassionati può portare ad esplorare nuove frontiere. Se finisce la tua serie TV preferita, è probabile che tu cominci a vederne un’altra. Se finisce il tuo fumetto preferito, è probabile che tu vada a cercarne di nuovi. E, allo stesso modo, la “fine” del Final Fantasy che tanto amavo mi ha portato a cercare una nuova serie di riferimento in ambito JRPG, quella serie della quale seguire ogni notizia, di cui aspettare ogni nuovo gioco con ansia, e dalla quale sapere che non sarai mai deluso. Dopo tanto cercare, ho finalmente trovato “quella serie”, e si tratta proprio di Tales of. Questa serie JRPGistica è molto diversa da Final Fantasy, a partire dal fatto che la serie del Chocobo, nella sua epoca d’oro, ha sempre avuto combattimenti a turni, mentre i titoli Namco propongono, fin dal primo Tales of Phantasia per SNES, frenetiche battaglie action. Ciò che le due serie hanno però in comune (se consideriamo solo i primi dieci Final Fantasy), è una grande identità e solidità di gameplay. Ogni titolo va infatti, in entrambe le saghe, a migliorare ed innovare la formula del predecessore, senza però tradirne lo spirito. 

domenica 17 agosto 2014

Mondiali Pokémon 2014: Se Jun Park è il campione!

by Link

Vedete il coreanozzo con la faccia da ebete al centro di questa foto? Bene, sappiate che è appena diventato il nuovo campione mondiale di Pokémon!

Se Jun Park è il giocatore ideale di Pokémon: ha basato la sua squadra su Pachirisu, Pokémon praticamente inutilizzato nel battling competitivo (e di cui anche io, da genio indiscusso, avevo intuito il potenziale qualche tempo fa) ma sicuramente adorato dal pubblico femminile (cosa che gli porterà mooolte fan). Calmissimo prima e durante la finale, contro l'americano Jeudy Azzarelli (che invece era teso come la corda di una Les Paul), si è poi sfogato per bene dopo facendo uno Shoryuken e innalzando il suo glorioso peluche di Pachirisu (almeno ha dimostrato di non essere un robot, a differenza di altri vincitori a cui sembrava che non gliene fregasse niente).

Questa edizione del Pokémon World Championship è riuscita tutto sommato a soddisfarmi, nonostante la delusione per l'eliminazione alla fase preliminare di tutti gli italiani, compreso il campione in carica Arash Ommati. Nelle fasi finali, infatti, ho deciso di tifare per Se Jun Park perché, già dalle edizioni passate, ha sempre usato Pokémon snobbati dai più inventando strategie uniche. Complimenti Se Jun, e tutti voi Timber Fan, ricordate una cosa: tra qualche anno, ad alzare quella coppa con Pikachu, ci sarò io!!!

venerdì 15 agosto 2014

La "vera" next-gen

by Link



Buon ferragosto Timber Maniaci! Vi prego di commentare questo post perché voglio proprio sapere che cosa ne pensate.

Per introdurre la questione di oggi dobbiamo tornare qualche anno indietro, diciamo nel 2006, all’inizio della ormai passata settima generazione di console. La Nintendo aveva pubblicato l’anno prima il Wii, una console molto meno potente delle sue avversarie ma che, in compenso, era basata su un rivoluzionario controller che permetteva di giocare non solo con i pollici e con gli indici ma con tutto il corpo. Ecco alcune considerazioni che si sentivano in giro, soprattutto da parte dei fanboy Sony e Microsoft: “c’è ma ke skifo, la Wii è old gen, non cia la graffika realistica, non è neanke in accaddì, e poi ke rottura giokare cn i sensori di movimento, molto mejo i pulsanti!!!111”.
 


Addirittura ho sentito qualcuno che preferiva la versione GameCube di The Legend of Zelda: Twilight Princess (che ho recensito qui) rispetto a quella Wii, perché sul buon vecchio cubo si usavano i pulsanti e non i sensori di movimento (quando secondo me questi ultimi non hanno che giovato, seppur in minima misura, al gameplay del gioco). Cosa penso io sulla “questione Wii” l’ho già ripetuto diverse volte e non lo farò di nuovo. Torniamo però al presente: qualche tempo fa, siccome non avevo niente da fare, mi è capitato di vedere sul canale YouTube “Parliamo di Videogiochi” un video dove veniva mostrata l’accoppiata Oculus Rift (il coso per la realtà virtuale che immagino conosciate un po’tutti) e Razer Hydra (praticamente un Wiimote per PC) che permetteva di giocare a un FPS praticamente come se si fosse all’interno del gioco. E i commenti sotto: “Fantastico!” “Keffigata!11” “Questa sì che è la vera next gen, altro che PS4 o Xbox One!”.

venerdì 8 agosto 2014

Intervista al Magiustra! (Roberto Magistretti)

by Cloud, Link & Mago Nero



Qualche giorno fa, io, Link e Mago Nero abbiamo intervistato il mitico Roberto Magistretti, aka Magiustra, storico ex-redattore di Nintendo – La Rivista Ufficiale (alla cui chiusura ho anche dedicato un post un anno circa fa) e di PlayStation Magazine (sotto lo pseudonimo di “Conflitto”), e di recente approdato su IGN Italia. Il Magiustra si è sempre distinto per la qualità e l’originalità dei suoi articoli, specialmente per quelli che ha scritto per PSM come Conflitto, dimostrandosi uno dei personaggi di maggior spessore nella stampa videoludica italiana. In occasione dei 25 anni di The Legend of Zelda, nel 2011, ha anche tenuto una conferenza in onore di esso alla GamesWeek di Milano con il supporto di Nintendo Italia. Vi invito quindi a prendere una bella bibita fresca e a godervi la spassosa intervista!
 



Cloud: Piacere di conoscerti, Magiustra! Io sono Cloud, caporedattore del blog, e loro sono il retrogamer Link e il fido Mago Nero. Come immaginerai abbiamo molto apprezzato il tuo lavoro su NRU e PSM, e siamo contenti di rivederti in attività su IGN!

Magiustra: Grazie ragazzi, siete troppo gentili.

 L'ultimo numero della mitica NRU

Cloud: Dalla chiusura di NRU al tuo arrivo su IGN è passato all’incirca un anno. In questo lasso di tempo, di cosa ti sei occupato?

mercoledì 6 agosto 2014

Re Gaius - Character Tribute

by Cloud

Come chi segue la nostra fanpage su Facebook già saprà, è in arrivo una mia recensione su Tales of Xillia. Nel frattempo, però, non potevo resistere alla tentazione di fare un nuovo Character Tribute, e guarda caso mi è venuta voglia di parlare proprio di un personaggio di questo bellissimo JRPG.  

 Il personaggio in questione è Re Gaius, sovrano del regno di Auj Oule. Partiamo dal suo aspetto fisico: sguardo da duro, completo da battaglia rosso fiammante e capelli lunghi gli danno fin dal primo sguardo grande carisma, e rispecchiano bene le sue qualità di spadaccino. Gaius è infatti un maestro di spada, e possiede una forza tale da far tremare persino gli dei.

Il suo più grande potere è però la determinazione a difendere il suo popolo, una volontà d'acciaio che lo porterà spesso a compiere scelte dure, ma totalmente in linea con i suoi ideali. Queste sue qualità gli permetteranno di riunire l'intero continente di Rieze Maxia (dove hanno luogo la maggior parte degli eventi del gioco) sotto il suo pugno di ferro, per poi imbarcarsi in un'impresa ancor più grande. 


venerdì 1 agosto 2014

Mario Kart 8 - Recensione: Le corse arcade allo stato dell'arte.

by Mago Nero

Ciao a tutti, miei cari Timber fan. Il vostro Mago Nero ha deciso di tornare al lavoro con la recensione di un gioco veramente straordinario: Mario Kart 8.

Come probabilmente saprete se seguite il blog, ogni capitolo di Mario Kart mi ha regalato ore e ore di divertimento (e sfide redazionali in cui spadroneggiavamo io e Link) ma questa nuova iterazione per Wii U, a mio avviso, li batte proprio tutti. Andiamo a spiegare il perché.